Banche, M5s deposita mozione sfiducia governo in Senato

martedì 19 gennaio 2016 17:58
 

ROMA, 19 gennaio (Reuters) - Il Movimento 5 stelle ha annunciato oggi di aver presentato al Senato una mozione di sfiducia al governo a causa dei presunti conflitti d'interesse del premier Matteo Renzi e del ministro delle Riforme Maria Elena Boschi nell'ambito dlela vicenda delle quattro banche banche salvate dal fallimento.

In un comunicato, il M5s dice che la mozione riguarda anche "gli ultimi sviluppi legati ai rapporti con la cosiddetta organizzazione segreta 'P3'".

La prossima settimana il Senato deve discutere di una mozione di sfiducia presentata nelle settimana scorse da Forza Italia. A Palazzo Madama il governo può contare su una maggioranza più stretta rispetto alla Camera.

Il nuovo attacco al governo avviene in una giornata in cui i titoli bancari sono nuovamente sotto pressione, dopo che sei istituti sono sati contattati dalla Bce per un'indagine sui crediti deteriorati.

Il mercato teme un'ondata di rettifiche sui bilanci bancari e rischi di extra svalutazioni legati ad eventuali cessioni di Npl, con ripercussione sui livelli di capitale.

I grillini contestano in particolare a Renzi "operazioni economico-finanziarie messe in atto dalla sua famiglia".

Banca Etruria è (insieme a Banca Marche, CariFerrara e CariChieti) una dele quattro banche salvate dal fallimento da un decreto del governo del novembre scorso.

La mozione parla anche di presunti incontri fra Pier Luigi Boschi, padre del ministro, e Flavio Carboni, un imprenditore imputato in alcuni procedimenti penali e il cui nome è legato alle vicende della P2 e della cosiddetta P3.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia