RPT-Tod's, assemblea su R.Vivier valida, sufficiente presenza azionisti minoranza

mercoledì 13 gennaio 2016 11:53
 

(Elimina riferimento quota azionisti minoranza in secondo paragrafo)

S.ELPIDIO A MARE, 13 gennaio (Reuters) - L'assemblea di Tod's per l'aumento di capitale riservato a favore di Gousson, cui è vincolato di fatto il via libera all'acquiszione di Roger Vivier dalla famiglia Della Valle, è pienamente valida perché sono presenti azionisti di minoranza che rappresentano più del 10% del capitale.

E' quanto emerso all'apertura dell'assemblea straordinaria, dove è rappresentato il 71,5% del capitale. Diego Della Valle è titolare del 57,5% circa.

"L'assemblea è validamente costituita e può validamente deliberare sull'aumento di capitale", ha detto il presidente Diego Della Valle in apertura.

Tod's ha annunciato lo scorso novembre un accordo per rilevare Roger Vivier da Gousson (di Diego e Andrea Della Valle)per 415 milioni di euro più Iva (calcolata in 91,3 milioni secondo la relazione illustrativa del Cda); finora il marchio di calzature di alta moda era gestito in licenza dal gruppo marchigiano. Gousson si è impegnata a reinvestire circa metà dell'incasso, esattamente 207,5 milioni, in Tod's attraverso un aumento di capitale riservato, che è l'oggetto dell'assemblea odierna.

Poiché si tratta di un'operazione con parti correlate, essendo compratore e venditore controllati dalla famiglia Della Valle, Tod's ha deciso di sottoporla a una procedura volontaria di 'white-wash': non potrà dunque essere eseguita se la maggioranza dei soci di minoranza presenti in assemblea esprimerà voto contrario. I soci non correlati presenti in assemblea dovranno rappresentare però almeno il 10% del capitale sociale.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia