Bce, basso livello tassi erode profitti banche - Weidmann

martedì 12 gennaio 2016 16:12
 

PARIGI, 12 gennaio (Reuters) - La politica monetaria estremamente espansiva applicata ormai da tempo dalla Banca centrale europea nel tentativo di far ripartire l'inflazione sta avendo ricadute negative sui margini del settore bancario.

Lo dice il banchiere centrale tedesco e consigliere Bce Jens Weidmann, che partecipa a un convegno organizzato da Banca di Francia.

"Nel breve termine le banche tendono a trarre beneficio dalla discesa dei tassi, dal momento che le passività hanno scadenze più brevi rispetto agli attivi e i costi di finanziamento calano più velocemente dei tassi di riferimento" spiega.

"In un'ottica di lungo termine, tuttavia, più si protrae la fase di tasse tanto bassi più si riducono i margini sugli interessi" aggiunge.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia