Idea RE Siiq, via libera Consob a Ipo, raccolta può arrivare a 626 mln

lunedì 11 gennaio 2016 12:18
 

MILANO, 11 gennaio (Reuters) - Consob ha approvato il prospetto informativo dell'offerta pubblica di sottoscrizione di Idea Real Estate Siiq, società controllata al 100% da DeA RE e quindi da DeA Capital, che punta ad approdare sull'Mta di Borsa Italiana.

L'operazione - spiega l'autorità di vigilanza - prevede che il fondo di investimento alternativo immobiliare riservato "Omicron Plus Immobiliare", gestito da IDeA Fimit Sgr, conferisca a favore della società un portafoglio costituito da 119 immobili, per un valore di circa 422 milioni di euro, più il relativo indebitamento finanziario pari a 153 milioni di euro.

Le azioni rivenienti dal conferimento saranno assegnate pro-quota dal fondo ai propri quotisti nell'ambito della liquidazione del fondo stesso. Ai quotisti è quindi concessa la facoltà di offrire in vendita, al prezzo di offerta, le azioni ricevute.

"Pertanto, nell'ambito del collocamento istituzionale, saranno sia offerte in vendita le azioni dei quotisti sia offerte in sottoscrizione le azioni rivenienti da un apposito aumento di capitale in denaro. L'offerta pubblica, invece, sarà un'offerta di sola sottoscrizione", spiega Consob nella newsletter.

In totale l'offerta riguarda quindi complessive 42,6 milioni di azioni, di cui 19.418.589 azioni in vendita, rinvenienti dall'aumento di capitale per il conferimento, destinate esclusivamente al collocamento istituzionale, e 23.174.856 azioni in sottoscrizione, rinvenienti dall'aumento di capitale per l'offerta globale. Il prezzo è stato fissato a 10 euro per azione, di cui 9 a titolo di sovrapprezzo.

E' inoltre prevista la facoltà di aumentare l'ammontare dell'offerta globale di altre massime 20 milioni di azioni in sottoscrizione. La raccolta potrebbe quindi raggiungere i 626 milioni di euro se fossero sottoscritte tutte le 62,5 milioni di azioni.

Prevista anche una greenshoe.

L'offerta pubblica conta per circa il 10% dell'Ipo e il collocamento istituzionale per il 90%. Previsti anche i warrant.

L'offerta pubblica - spiega infine la newsletter - avrà inizio il 13 gennaio e terminerà il 22 gennaio. Non sono indicate date invece per il collocamento istituzionale, ma si dice solo che potrebbe avere "inizio anche in via anticipata rispetto all'offerta pubblica".

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia