BORSE ASIA-PACIFICO in netto calo, toccati minimi da 4 anni

lunedì 11 gennaio 2016 08:48
 

INDICE                        ORE  8,38    VAR %    CHIUS. 2015
 ASIA-PAC.                     374,62       -2,01    411,31
 TOKYO                         17.697,96    -0,39    19.033,71
 HONG KONG                     19.927,46    -2,57    21.914,40
 SINGAPORE                     2.693,00     -2,12    2.882,73
 TAIWAN                        7.788,42     -1,34    8.114,26
 SEUL                          1.894,84     -1,19    1.800,75
 SHANGHAI COMP                 3.018,00     -5,29    2.850,71
 SYDNEY                        4.932,24     -1,17    5.295,86
 MUMBAI                        24.769,34    -0,66    26.117,54
 
    11 gennaio (Reuters) - I mercati azionari dell'area Asia-Pacifico stanno
toccando i minimi da quattro anni mentre aumentano i dubbi sulla capacità del
governo cinese di gestire la seconda economia mondiale.
    L'indice MSCI, che non comprende Tokyo (oggi chiusa), alle
8,30 perde oltre il 2%, ai minimi almeno da fine 2011. L'indice delle aziende
più grandi quotate a Shanghai e Shenzhen CIS300 e quello di Shanghai
 hanno perso entrambi oltre il 5%, ai minimi da settembre.
    Le commodity soffrono, con il Brent che perde 79 centesimi a 32,76
dollari a barile, mentre il greggio Usa ne perde 69, a 32,47 dollari. Il rame è
ai minimi da sei anni e mezzo.
    La Cina è ancora l'epicentro della crisi: la decisione di rafforzare lo yuan
per la seconda giornata consecutiva, che avrebbe dovuto rassenerare i timori su
una svalutazione competitiva, ha solo alimentato la confusione sui reali intenti
di Pechino rispetto alla politica monetaria. Dall'inizio del 2016 la moneta ha
perso l'1,5%, mentre si è indebolita del 4,7% nel 2015.
    "Le autorità sono riluttanti a lasciare che il mercato forzi le regole, cosa
che insieme alla loro indecisione e alla mancanza di trasparenza sta aggravando
l'incertezza", dice Tapas Strickland, un economista di National Australia Bank.
    Ora c'è anche nervosismo per i dati cinesi di mercoledì prossimo su
importazioni ed esportazioni, che sono attesi in calo.
    ** HONG KONG perde il 2,47%. Prada il 2,35%.
    ** SEUL perde l'1,2%, ma il sub-indice dei trasporti e dello
stoccaggio guadagna il 2%, in controtendenza, con il titolo Hyundai 
che cresce del 2,6% e la partecipata Kia Motors a +2,3%.
    ** SYDNEY ha recuperato in parte le iniziali grosse perdite
(toccando i minimi da 2 anni e mezzo) per chiudere a -1,17%.
    
    
Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su
www.twitter.com/reuters_italia