BORSA USA in calo su timori Cina, greggio, giù Yahoo! su voci taglio occupati

giovedì 7 gennaio 2016 16:34
 

7 gennaio (Reuters) - L'azionario Usa è in netto calo per la seconda seduta consecutiva a causa della persistente volatilità dei mercati cinesi e dell'inesorabile calo dei prezzi del greggio.

Le perdite si sono ridotte parzialmente sulla notizia della sospensione del blocco automatico degli scambi in Cina che scattava in corrispondenza di forti perdite degli indici borsistici. Oggi la borsa di Shanghai ha chiuso in calo del 7% con le contrattazioni che sono state bloccate dopo appena mezz'ora.

Ad alimentare il nervosismo degli investitori alcune dichiarazioni del miliardario George Soros secondo cui ci sono somiglianze tra la situazione attuale e quella della crisi finanziaria del 2008. Inoltre la Banca Mondiale ha tagliato le stime sulla crescita globale per il 2016.

** Poco prima delle 16,30 italiane il Dow Jones cede l'1,11%, l'S&P 500 l'1,22%, il Nasdaq l'1,63%. Tutti e dieci i settori dell'S&P sono in calo con i tecnologici che guidano i ribassi.

** Yahoo! perde il 3,79% dopo che Business Insider ha scritto che la società ha in programma un taglio della forza lavoro di almeno il 10%. Alibaba, in cui Yahoo! ha una quota, cede il 4,33%.

** Apple perde l'1,29% dopo indiscrezioni stampa su un rallentamento delle consegne degli iPhone 6S e 6S Plus.

** Scivola con tutto il settore minerario Freeport-McMoRan (-5,83%).

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...