Danimarca, banca centrale alza tasso su depositi a -0,65% da -0,75%

giovedì 7 gennaio 2016 16:24
 

COPENAGHEN, 7 gennaio (Reuters) - La banca centrale danese ha alzato il tasso ufficiale sui depositi di 10 centesimi, un intervento atteso, per quanto divergente rispetto alla politica della Bce, con l'obiettivo di mantenere la valuta nazionale agganciata all'euro.

Il tasso sui depositi è stato portato a -0,65% da -0,75%. Si tratta del primo intervento dallo scorso febbraio, quando la banca centrale tagliò il tasso sui depositi.

Il tasso sui depositi viene utilizzato dall'autorità monetaria danese per mantenere l'ancoraggio della corona all'euro: dopo nove mesi consecutivi di interventi sul mercato per sostenere il cambio, erano in molti ad aspettarsi quindi un'azione sui tassi.

A seguito dell'annuncio odierno la corona danese ha toccato un massimo da due mesi sull'euro.

La banca centrale ha invece lasciato invariati il tasso sui prestiti e il tasso di sconto, rispettivamente a 0,05% e a zero.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia