WALL STREET-Stocks to watch del 6 gennaio

mercoledì 6 gennaio 2016 13:32
 

NEW YORK, 6 gennaio (Reuters) - I futures sull'azionario Usa sono in netto calo, dopo che la Cina ha consentito alla sua divisa una nuova svalutazione e sul ribasso dei prezzi del greggio.

People's Bank of China ha fissato il cambio ufficiale dello yuan al minimo da 4 anni e mezzo, mentre un sondaggio PMI ha evidenziato che il settore dei servizi a dicembre è cresciuto al tasso più contenuto da 17 mesi.

I dati deboli dalla Cina hanno tornato a innescare timori di un rallentamento globale.

Gli investitori guardano anche ai dati Usa che saranno diffusi oggi. Il Federal Open Market Committee della Fed diffonde inoltre le bozze della riunione di metà dicembre, in cui ha deciso un aumento dei tassi.

Poco prima delle 13,30 italiane, il futures Dow Jones e-minis cede l'1,4%, quello S&P 500 l'1,5%, quello sul Nasdaq l'1,7%.

Sull'obbligazionario i treasuries decennali guadagnano 15/32 e rendono il 2,195%, i trentennali salgono di 1*05/32 e rendono il 2,952%.

Tra i titoli in evidenza:

Apple perde il 2,4% nel premarket, dopo la notizia del Nikkei di un taglio alla produzione degli iPhone, a causa della crescita delle scorte.   Continua...