Francia, Orange e Bouygues tornano a trattare su fusione

martedì 5 gennaio 2016 10:47
 

PARIGI, 5 gennaio (Reuters) - Orange e Bouygues hanno riavviato le trattative per una fusione che porterebbe alla creazione di un gigante delle tlc in Francia con una quota di mercato nazionale di oltre il 50% nella rete fissa e mobile.

Orange ha dichiarato oggi che i colloqui, a livello preliminare, non hanno una tempistica definita e non ci sono impegni per garantire un particolare esito, aggiungendo che il gruppo sta esplorando opportunità nel mercato tlc francese.

Bouygues in una nota separata ha annunciato di aver siglato un accordo di confidenzialità con Orange.

"In quanto interessato a opportunità che consentirebbero di sostenere la sua presenza di lungo termine nel settore telecomunicazioni, Bouygues annuncia che sono state avviate discussioni preliminari con Orange per valutare le possibili opzioni", ha detto Bouygues.

Orange aveva già studiato nel 2014 lo scenario di un'acquisizione di Bouygues Telecom ma aveva poi gettato la spugna a causa di difficoltà di esecuzione e disaccordi sul prezzo.

Il mese scorso una fonte vicina alla situazione ha detto a Reuters che, durante un seminario con il consiglio e il comitato esecutivo, l'AD di Orange Stephane Richard aveva citato nuove discussioni con Bouygues sul futuro della sua controllata tlc.

Un accordo ridurrebbe il numero delle società di telecomunicazioni in Francia da quattro a tre.

Il ministro dell'Economia francese Emmanuel Macron si è opposto a una precedente offerta da parte del gruppo tlc europeo Altice per rilevare Bouygues, dicendo a giugno che potrebbe distruggere posti di lavoro e rischierebbe di creare un operatore francese "troppo grande per fallire". Tuttavia, il mese scorso Macron ha detto di non essere contrario in principio a ulteriori operazioni nel settore.

Intorno alle 10,30 alla borsa di Parigi Orange sale di poco più dell'1% e Bouygues guadagna l'1,4% circa.   Continua...