Terna, domani conference call su nuove tariffe 2016/2023

martedì 29 dicembre 2015 18:42
 

ROMA, 29 dicembre (Reuters) - Domani i vertici di Terna terranno una conference call per spiegare gli effetti del nuovo sistema tariffario, reso noto ieri dall'Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico.

Lo riferisce una nota della società; nella conference dettagli anche sull'acquisizione della rete elettrica Fs.

Ieri, in serata, l'Autorità ha approvato la delibera sulla Regolazione tariffaria dei servizi di trasmissione, distribuzione e misura dell'energia elettrica, per il periodo 2016-2023.

Con questo provvedimento si raddoppia a otto anni la durata del periodo regolatorio, prima era di quattro, articolandolo in due sub-periodi, convenzionalmente definiti come Npr1 2016-2019 e Npr2 2020-2023.

La definizione delle tariffe, "in continuità con la precedente modalità di calcolo, prevede nel'Npr1 schemi di regolazione incentivante dei costi operativi e schemi di regolazione del tipo rate-of-return per i costi di capitale".

Nel secondo periodo verrà introdotto un approccio "in chiave di controllo complessivo della spesa".

L'autorità si è mostrata più selettiva nella "fissazione dei livelli iniziali (riferiti al 2016) dei costi a copertura dei costi operativi", aggiornati annualmente. La nuova disciplina prevede nell'Npr1 tariffe di trasmissione e distribuzione che "rispecchiano i costi, evitando duplicazioni e escludendo le voci di costo per le quali la copertura sia già garantita (ad esempio tramite la remunerazione del rischio) o in relazione alle quali il riconoscimento risulti non compatibile con un'attività svolta in regime di monopolio (costi di pubblicità e di marketing)".

I recuperi di produttività saranno suddivisi al 50% fra utenti e imprese, rispettivamente con riduzioni di tariffe e maggiori utili.

Per quanto riguarda le modalità con cui ripagare gli investimenti in capitale l'Autorità nel primo periodo "conferma la sostanziale continuità di criteri con i precedenti periodi regolatori".   Continua...