Interpump, Seragnoli esce da Ipg Holding, ha 6,610% capitale - Consob

lunedì 28 dicembre 2015 15:02
 

MILANO, 28 dicembre (Reuters) - Isabella Seragnoli è uscita dalla 'scatola' Ipg Holding, parcheggiando nella sua società Mais il 6,610% del capitale di Interpump.

E' quanto emerge dalle comunicazioni Consob sulle partecipazioni rilevanti.

L'operazione è datata 22 dicembre scorso. Lo stesso giorno, dunque, Ipg Holding ha ridotto la partecipazione nel produttore di pompe al 19,114% dal 26,294% del capitale che deteneva dal 24 aprile 2009.

Con l'uscita di Seragnoli, dunque, il capitale di Ipg (che vedeva Seragnoli al 25%) è suddiviso fra Fulvio Montipò, fondatore e presidente di Interpump, forte di una quota del 66% circa, e Tamburi Investment Partners, a cui fa capo il restante 33% circa.

Il giorno successivo all'uscita di Seragnoli, Ipg Holding ha rafforzato la partecipazione nel gruppo di Reggio Emilia, salendo al 20,230%.

Da notare che in precedenza, il 21 dicembre, Interpump aveva ridotto le azioni proprie in portafoglio all'1,034% dal 2,017% che risultava al 12 ottobre precedente.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia