Risparmio gestito raccoglie 4,1 mld a novembre, frenano mandati-Assogestioni

mercoledì 23 dicembre 2015 09:46
 

MILANO, 23 dicembre (Reuters) - Raccolta meno esuberante anche a novembre per il sistema del risparmio gestito in Italia, che vede gli afflussi rallentare a circa 4,1 miliardi dai 5 miliardi di ottobre con sottoscrizioni più che dimezzate per i mandati a 791 milioni.

Questi i dati mensili preliminari diffusi stamani da Assogestioni, che portano il saldo da inizio anno a 130 miliardi di euro con un patrimonio gestito di 1.835 miliardi di euro.

I fondi aperti catalizzano 3,3 miliardi circa che vanno in prevalenza a quelli classificati come "flessibili" (2,3 miliardi); la parte restante ha premiato azionari (996 milioni) e bilanciati (448 milioni). Si torna a "parcheggiare" la liquidità con sottoscrizioni anche sui monetari (544 milioni). Come a ottobre i riscatti viceversa interessano in particolare gli obbligazionari (-965 milioni).

Secondo un copione ormai consolidato, i flussi continuano a privilegiare i fondi di diritto estero (2,4 miliardi) rispetto a quelli tricolori (873 milioni).

Raccolte superiori al miliardo per i primi due gruppi in Italia per patrimonio gestito, Generali (1,26 miliardi)e Intesa Sanpaolo (1,37 miliardi).

Pioneer Investments vede entrare circa 800 milioni e Poste Italiane un mandato per oltre 500 milioni. Riscatti su gruppi esteri come Franklin Templeton (-390 milioni) e M&G (-354 milioni) mentre le francesi Amundi e Bnp Paribas raccolgono rispettivamente 456 e 390 milioni di euro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia