Rcs, vendita Veo e Sfera non a ogni prezzo, valuta destino Gazzetta Tv

lunedì 21 dicembre 2015 13:38
 

MILANO, 21 dicembre (Reuters) - Rcs ha già un percorso aperto per la vendita della Tv spagnola Veo, dalla quale punta a incassare una cifra compresa tra i 50 e i 100 milioni, mentre per Sfera, l'altro asset indicato come non core dal nuovo piano industriale, sarà valutata una cessione dopo la ristrutturazione e comunque solo se a un prezzo ragionevole.

Lo ha detto l'AD Laura Cioli incontrando la stampa dopo la presentazione del business plan 2016-2018. Tra gli altri asset che potrebbero essere venduti ha indicato anche alcuni immobili; escluso per il momento il trasferimento della redazione del Corriere della Sera dalla centrale via Solferino alla sede principale di via Rizzoli. "Certamente gli spazi andranno razionalizzati anche alla luce dell'uscita dei Libri", ha aggiunto l'AD.

Nel piano è indicato un impatto netto da cessioni di 110-120 milioni che comprende Rcs Libri e solo il 25% di Veo Tv (per 25 milioni) più "piccole cose di scarso impatto finanziario più che altro per un fatto di razionalizzazione", ha detto Cioli.

Su Veo "c'è un processo in corso in questo momento, ma non sentiamo l'urgenza di vendere se non arriviamo ai valori cui puntiamo", ha dichiarato spiegando in un secondo tempo che non sarà venduta a 50 milioni come suggerito da alcune indiscrezioni ma che "saremmo contenti anche di una cifra sotto i 100 milioni".

Riguardo a Sfera, che ha una serie di periodici dedicati alla maternità e all'infanzia in Italia e all'estero, "siamo in un percorso di ristrutturazione. All'inizio del prossimo anno valuteremo la cessione solo se a un prezzo ragionevole".

Rcs sta poi valutando il destino di Gazzetta Tv, che oggi trasmette sul digitale terrestre e per la quale sono in corso delle valutazioni: "Onestamente non vedo una sostenibilità nel futuro con questo modello, ci stiamo muovendo verso una exit strategy; il meglio che possiamo fare è trasferire il valore di questa esperienza su web e mobile", ha detto l'AD.

(Claudia Cristoferi)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia