BORSA USA, indici negativi, pesano ribassi petroliferi e industriali

venerdì 18 dicembre 2015 16:57
 

18 dicembre (Reuters) - Giornata negativo per gli indici delle borse Usa, penalizzati dal continuo ribasso del prezzo del greggio, in flessione da tre settimane consecutive a seguito dei timori di un eccesso di forniture a livello globale.

Gli scambi sono anche più volatili del consueto in coincidenza con il venerdì del cosiddetto 'quadruple witching', con le scadenze di opzioni su titoli e indici, futures sugli indici e sui singoli titoli.

"Tutti sono preoccupati della scadenza di 1,2 miliardi di opzioni oggi e si vedrà un po' di nervosismo", osserva un trader.

"Tuttavia, il predecente storico delle scadenze di dicembre fa pensare a un mercato in ripresa", aggiunge il broker che si aspetta comunque un rimbalzo del mercato.

Intorno alle 16,30 l'indice Dow Jones cede l'1,08% a 17.304 punti, il Nasdaq arretra dello 0,64% a 4.970 punti e l'indice S&P500 perde lo 0,91% a 2.023 punti.

Exon e Chevron cedono meno dell'1%. I mercati globali sono negativi, con gli investitori che sono nervosi a seguito dell'impatto del dollaro forte e dell'indebolimento dei prezzi delle commodity sull'economia globale.

Le azioni Merck cedono l'1,5% a 51,84 dollari dopo il rinvio della decisione da parte della Commissione europea su uno dei principali farmaci.

Carnival Corp guadagna 2% a 51,67 dollari in vista dei risultati del trimestre.

  Continua...