Renzi non commenta opportunità ingresso Cdp in Telecom Italia

venerdì 18 dicembre 2015 15:02
 

BRUXELLES, 18 dicembre (Reuters) - Il presidente del Consiglio Matteo Renzi non commenta l'opportunità di un ingresso di Cassa depositi e prestiti in Telecom Italia per contro bilanciare il peso del nuovo azionista francese Vivendi .

"Le scelte dei soci Telecom e di Cdp attengono a valutazioni sulle quali non apro bocca e non commento", ha detto Renzi nella conferenza stampa a Bruxelles al termine del vertice Ue.

"Non rispondo a domande su aziende quotate. Dico solo che in passato il governo, nel 1997, ha scelto la strada della privatizzazione e quindi si è fatta una scelta".

Con una quota del 20,5% Vivendi è diventato il primo azionista del gruppo telefonico italiano; in assemblea, questa settimana il socio francesce è stato in grado di bloccare il piano di conversione delle azioni di risparmio in ordinarie che avrebbe diluito la sua partecipazione. Nella stessa sede Vivendi è riuscita a far entrare quattro rappresentanti nel board di Telecom, azienda che detiene la proprietà della rete fissa di telecomunicazioni ritenuta dal governo un asset strategico del Paese.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia