PUNTO 1-Lusso, +21,5% acquisti tax free globali a novembre, +15% in Italia

venerdì 18 dicembre 2015 15:56
 

(Aggiunge dati su Italia)

MILANO, 18 dicembre (Reuters) - Gli acquisti tax free, dato chiave per capire l'andamento del consumo di beni di lusso, tornano a crescere con forza a novembre (+21,5% su anno) dopo il rallentamento di ottobre (+6,5%).

Tiene bene l'Italia, che copre il 16% di questo mercato dietro solo alla Francia (18%): i turisti che hanno chiesto il rimborso Iva nel nostro paese sono cresciuti del 15% dal +14% di ottobre.

E' quanto emerge dai dati di Global Blue, società di servizi finanziari che gestisce oltre 20 milioni di transazioni tax free l'anno, illustrati come ogni mese da Barcalys. I dati sull'Italia sono stati inviati da Global Blue a Reuters.

Gli effetti degli attentati di Parigi del 13 novembre, avverte in una nota la banca d'affari, non sono però ancora pienamente visibili e potrebbero condizionare le prime due settimane di dicembre.

In decisa ripresa i consumi dei turisti cinesi, sia a livello globale (+40%) che in Italia (+56%), dove da mesi hanno superato i russi raggiungendo il 33% del mercato nazionale. In Europa hanno speso il 29,5% in più, un dato sorprendente secondo Barclays alla luce del crollo delle prenotazioni di viaggi (-23/30%) seguito agli attacchi di Parigi, dovuto probabilmente allo scarto temporale tra acquisti e registrazione del rimborso dell'Iva.

Continua a calare invece la spesa dei turisti russi, scesa del 30,5% a livello globale e del 42% in Italia dove restano seconda nazionalità con il 12% del mercato, seguiti da americani (8%) e coreani (5% dellle vendite totali). Milano da sola vale il 36% del mercato nazionale, con incremento del 15% su novembre 2014.

Va ricordato che le spese dei turisti negli Usa, a Hong Kong e Dubai non sono registrate da Global Blue perché in quei paesi non c'è un sistema di rimborso dell'Iva. L'Europa fa dunque la parte del leone con l'84% delle vendite globali grazie a una politica tax free più generosa; è seguita da Singapore con una quota del 12%.

La pelletteria continua a essere la categoria che cresce di più (18% nel mondo, +19,7% in Europa), seguita da moda & abbigliamento (+11,6% nel mondo e +10,7% in Europa); torna a crescere il comparto orologi & gioielli (+13,3% e +16% in Europa dopo il calo registrato a ottobre).   Continua...