Lusso, +21,5% gli acquisti tax free globali a novembre - Global Blue/Barclays

venerdì 18 dicembre 2015 12:58
 

MILANO, 18 dicembre (Reuters) - I dati di novembre di Global Blue sugli acquisti tax free, dato chiave per capire l'andamento dei consumi di beni di lusso da parte del turismo globale, mostrano una forte crescita dopo il rallentamento di ottobre.

Lo si legge in una nota di Barclays che sottolinea per contro che gli effetti degli attentati di Parigi del 13 novembre non sono ancora pienamente visibili e potrebbero condizionare le prime due settimane di dicembre.

Secondo la società di servizi Global Blue, che gestisce oltre 20 milioni di transazioni tax free l'anno, la spesa dei turisti è cresciuta del 21,5% su anno a novembre dal +6,5% del mese precedente, quando è stato registrato il tasso di crescita più basso del 2015.

In decisa ripresa i consumi dei turisti cinesi, saliti del 40% dopo il +23,5% di ottobre (+49,2% in settembre, +65,8% in agosto). In Europa hanno speso il 29,5% in più, un dato sorprendente secondo Barclays alla luce del crollo delle prenotazioni di viaggi (-23/30%) seguito agli attacchi di Parigi, dovuto probabilmente allo scarto temporale tra acquisti e registrazione del rimborso dell'Iva.

Continua a calare invece la spesa dei turisti russi (-30,5% dopo -44,2% di ottobre). In aumento del 22,5% le altre nazionalità dal +6% del mese precedente.

La pelletteria continua a essere la categoria che cresce di più (18% nel mondo, +19,7% in Europa), seguita da moda & abbigliamento (+11,6% nel mondo e +10,7% in Europa), torna a crescere il comparto orologi & gioielli (+13,3% e +16% in Europa dopo il calo registrato a ottobre).

L'Europa resta la regione più importante con l'84% delle vendite globale grazie alla politica più generosa di rimborso dell'Iva. E' seguita da Singapore con una quota del 12%. Va ricordato che le spese dei turisti negli Usa, a Hong Kong e Dubai non sono registrate da Global Blue perchè in quei paesi non c'è un un sistema di rimborso dell'Iva.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia