Eni, vendita Versalis non all'esame cda odierno, trattativa aperta - Descalzi

giovedì 17 dicembre 2015 14:17
 

SAN DONATO (Milano), 17 dicembre (Reuters) - L'odierno cda di Eni non esaminerà la vendita di Versalis nè ci sono accordi vincolanti con nessuno.

Lo ha dichiarato l'AD di Eni Claudio Descalzi a margine di un incontro con i giornalisti, aggiungendo che la major petrolifera sta dialogando al momento con un investitore per la cessione della maggioranza della società chimica e non esclude di avviare colloqui anche con altri soggetti futuro.

"La vendita di Versalis non è all'ordine del giorno del consiglio di oggi. Non ci sono accordi vincolanti con nessuno. Stiamo dialogando con un investitore e non escludiamo di farlo anche con altri in futuro", ha detto il manager, sottolineando come siano stati posti dei paletti molto alti alla vendita.

"Per cinque anni la società deve restare nel suo perimetro, per tre anni non ci devono essere tagli al personale, l'AD deve restare quello attuale e Versalis deve restare italiana".

Stamane i sindacati si erano riuniti in presidio sotto la sede dell'Eni a San Donato, denunciando l'intenzione del cda odierno di dare il proprio via libera alla trattativa esclusiva della maggioranza di Versalis al fondo statunitense Sk Capital .

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia