RPT-Banche salvate, tempi di mercato per evitare svendite da cessioni-Patuelli

mercoledì 16 dicembre 2015 17:08
 

(elimina refuso in dichiarazione Patuelli)

MILANO, 16 dicembre (Reuters) - La cessione delle quattro banche salvate con il decreto del governo così come della 'bad bank' nata dallo scorporo delle sofferenze deve avvenire con tempistiche di mercato in modo da evitare una svendita che accrescerebbe il costo complessivo del salvataggio per il sistema bancario italiano.

Lo ha detto il presidente dell'Abi, Antonio Patuelli, a margine della riunione dell'esecutivo.

"La ragionevolezza deve imporre tempi congrui che evitino svendite", ha detto Patuelli.

"Bisogna avere una flessibilità nella gestione sia delle quattro banche nuove in bonis, sia delle banca che consolidano le quattro 'bad bank', in modo da accompagnare il mercato, non da forzarlo e subire gli effetti negativi", ha aggiunto.

Patuelli ha infatti ricordato che il meccanismo di salvataggio prevede un conguaglio da parte delle altre banche se dalla vendita delle quattro banche risanate non verranno raccolti almeno 1,65 miliardi.

Il processo di asta delle banche salvate partirà a febbraio, ha spiegato nei giorni scorsi Roberto Nicastro, presidente di Nuova Banca Marche, Nuova Banca Etruria, Nuova Carife e Nuova Carichieti.

"Su questa metodologia saremo di una decisione e di una durezza totali perché non possono imporre tempistiche che implichino una svendita", ha ribadito Patuelli.

Per quanto riguarda la 'bad bank', a chi gli chiedeva se la svalutazione dell'80% delle sofferenze delle quattro banche conferite al veicolo potesse rappresentare un benchmark per il mercato degli Npl, il numero uno dell'Abi si è limitato a rispondere che confida in una "cospicua ripresa di valore" di questi asset.   Continua...