Fondazione Cariplo, ok Ccb a nuovo statuto per recepire accordo Acri-Mef

mercoledì 16 dicembre 2015 13:09
 

MILANO, 16 dicembre (Reuters) - La commissione centrale di beneficenza della Fondazione Cariplo ha approvato all'unanimità il nuovo statuto dell'ente che recepisce le indicazioni dell'accordo tra Acri e ministero dell'Economia in tema di governance e diversificazione del patrimonio.

In particolare, si legge in una nota, sul tema governance il nuovo statuto stabilisce una maggiore rotazione per i componenti di commissione centrale di beneficenza che resteranno in carica 4 anni e non più 6. Anche il mandato del Cda è di 4 anni.

Viene introdotta la figura di direttore generale che sostituisce quella di segretario generale che assume una funzione più manageriale legata alla gestione del personale e alla programmazione dell'attività filantropica.

Per ciò che riguarda la gestione del patrimonio vengono recepite le indicazioni sulla diversificazione degli investimenti, il ricorso all'indebitamento e sull'assenza di investimenti a rischio come i derivati.

L'accordo Acri-Mef prevede, tra le altre cose, che le fondazioni non possano detenere su una singola banca più di un terzo del totale dell'attivo. La quota detenuta in Intesa Sanpaolo da Fondazione Cariplo, pari al 4,84%, non rappresenta più di un terzo del patrimonio dell'ente lombardo.

Il nuovo statuto entrerà in vigore dopo l'approvazione del ministero dell'Economia.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia