BORSA MILANO debole in prime battute in attesa Fed, ritracciano banche

mercoledì 16 dicembre 2015 09:31
 

MILANO, 16 dicembre (Reuters) - Apertura debole a Piazza Affari nel giorno dell'attesa riunione della Fed Usa che questa sera dovrebbe alzare i tassi per la prima volta da circa dieci anni.

Il mercato non riesce a dare seguito al rally della vigilia in un clima di attesa e senza trarre benefici dalla chiusura in rialzo di Wall Street e delle ottime performance delle paizze asiatiche.

** Alle 9,20 circa l'indice FTSE Mib è in calo dello 0,33%, l'Allshare dello 0,26%.

** Il benchmark europeo FTSEurofirst 300 è piatto.

** Il listino milanese sconta il ritracciamento dei bancari dopo i forti rialzi di ieri.

** TELECOM ITALIA in leggero calo dello 0,3% all'indomani dell'assemblea che ha visto la doppia vittoria di Vivendi che ha bloccato la conversione delle azioni di risparmio ed è riuscita a nominare quattro rappresentanti nel Cda.

"La presa di controllo del board sposta il focus dalle ipotesi speculative sull'azionariato all'aggiornamento del piano industriale e soprattutto alle possibili ripercussioni in tema di operazioni straordinari", commenta Icbpi in una nota.

Le azioni risparmio guadagnano l'1,5% .

** In fondo al FTSE MIb A2A cede il 2,8% dopo la bocciatura da parte di Citigroup a "neutral" da "buy" con target price ridotto a 1,30 euro.   Continua...