PUNTO 3-Telecom, assemblea nomina consiglieri Vivendi, attuale cda sotto scacco

martedì 15 dicembre 2015 19:20
 

(Aggiunge fonte vicina a Consob)

di Stefano Rebaudo

MILANO, 15 dicembre (Reuters) - Doppia vittoria di Vivendi all'assemblea Telecom Italia, che blocca la conversione delle azioni di risparmio e riesce a nominare quattro rappresentanti nel consiglio di amministrazione, mettendo sotto scacco almeno una parte dell'attuale consiglio.

La decisione è indebolita però dal mancato svincolo dell'obbligo di non concorrenza, richiesto dal gruppo francese come parte della decisione. Ma il presidente di Telecom Italia, Giuseppe Recchi, minimizza: "Non ci è stato segnalato come una bandiera rossa di cui preoccuparci".

Il voto di oggi supporta Vivendi e dimostra come l'opposizione degli investitori istituzionali alla sua richiesta fosse almeno disunita.

Quasi il 9% del capitale, sul totale presente in assemblea (55,7%), si è schierato a favore di Vivendi che aveva proprio ieri arrotondato la quota a circa il 20,5%.

Le delibere per l'allargamento del consiglio sono passate con voti favorevoli pari al 52,9% del capitale presente; l'astensione é stata inferiore al 2%.

Quella sullo svincolo dall'obbligo di non concorrenza è stata bocciata perchè non ha raggiunto il 50% più un voto; si è fermata al 49,7% del totale.

La Consob segue con attenzione la vicenda per valutare se c'è stata una normale dinamica assembleare, riferisce una fonte vicina alla commissione, sottolineando che al momento non sono emersi elementi che possano essere campanelli d'allarme.   Continua...