Banche, domani da centrodestra mozione sfiducia governo- Brunetta

martedì 15 dicembre 2015 13:16
 

ROMA, 15 dicembre (Reuters) - Il centrodestra presenterà domani una mozione di sfiducia al governo per la vicenda delle quattro banche salvate dal fallimento da un decreto di Palazzo Chigi, ha annunciato oggi il capogruppo di Forza Italia alla Camera, Renato Brunetta.

"Domani presenteremo, tutto il centrodestra unito, alla Camera come al Senato, una mozione di sfiducia contro il governo", ha detto Brunetta in una nota.

"(Il ministro delle riforme Maria Elena) Boschi è solo una figlia di questo governo, una figlia in conflitto di interessi, ma chi ha i più grandi conflitti di interessi è il presidente (del Consiglio Matteo) Renzi", ha detto Brunetta.

Il ministro Boschi è figlia di Pier Luigi Boschi, ex vice presidente di Banca Etruria, una delle quattro banche in dissesto. Contro di lei il Movimento Cinque Stelle ha presentato ieri una mozione di sfiducia individuale, accusandola di conflitto d'interessi.

Applicando le nuove regole europee sulla risoluzione bancaria, l'esecutivo ha azzerato azioni e obbligazioni subordinate emesse non solo da Banca Etruria ma anche da Banca Marche, CariFerrara e CariChieti.

I bond subordinati venduti a clienti retail hanno un valore di almeno 340 milioni di euro, secondo i dati del Tesoro.

Nella legge di Stabilità l'esecutivo ha inserito un fondo da 100 milioni con cui dare parziale ristoro ai risparmiatori più vulnerabili.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia