BORSE EUROPA si indeboliscono, bene eolico dopo accordo clima

lunedì 14 dicembre 2015 12:50
 

INDICI                       ORE 12,30   VAR %    CHIUS. 2014
 EUROSTOXX50                  3205,58     0,07     3146,43
                                                   
 FTSEUROFIRST300              1397,27     -0,02    1368,52
 STOXX BANCHE                 176,21      -0,1     188,77
 STOXX OIL&GAS                256,34      -0,63    284,47
 STOXX ASSICURAZIONI          277,97      -0,21    250,55
 STOXX AUTO                   542,06      -0,24    501,31
 STOXX TLC                    338,47      0,33     320,05
 STOXX TECH                   344,48      -0,2     312,18
 
    MILANO, 14 dicembre (Reuters) - L'azionario europeo si
indebolisce a metà seduta, mentre salgono i titoli legati al
settore eolico dopo lo storico accordo tra i leader mondiali sul
clima.
    ** Alle 12,45 italiane l'indice paneuropeo FTSEurofirst
 cede lo 0,3% dopo aver perso oltre il 2% venerdì ai
minimi di due mesi proprio sui timori riguardanti il fronte
cinese sulla scia del forte calo dello yuan.
    ** In mattinata le borse avevano tenuto un'intonazione
positiva sostenute da buoni sulla produzione industriale cinese,
che ha mostrato oggi una crescita sui massimi da 5 anni, segno
che gli stimoli messi a punto da Pechino potrebbero aver posto
un 'floor' al declino dell'economia. 
    ** Secondo un trader le borse vengono comunque aiutate anche
dalla sconfitta del Fronte nazionale di estrema destra in
Francia al secondo turno delle amministrative. L'indice del
mercato di Parigi sale dello 0,3%.
    ** I produttori di turbine Vestas Wind, Nordex
 e Gamesa salgono rispettivamente del 2,6% del 4,7% e
del 2% come possibili beneficiari dell'accordo sul clima teso ad
arrestare il surriscaldamento globale.
    ** La sudafricana Old Mutual balza di oltre l'8%
sostenuta dalla forza del rand dopo la nomina di un nuovo
ministro delle Finanze.
    ** Dialog Semiconductor sale del 2,7% dopo che la
sua offerta per l'acquisizione di Atmel è stata messa
in dubbio dalla proposta di una società Usa concorrente.
    ** Veolia segna un progresso di oltre il 2% dopo
aver comunicato che pagherà dividendi piu alti del previsto
grazie a utili in rialzo di circa il 5% nel periodo
2016-2018. 
    
    
Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia