Finmeccanica, nessuna intenzione vendere britannica Westland-Moretti

venerdì 11 dicembre 2015 18:27
 

ROMA, 11 dicembre (Reuters) - Finmeccanica non ha ricevuto alcuna richiesta di vendere il braccio britannico di AgustaWestland né ha intenzione di vendere, ha detto oggi l'AD Mauro Moretti.

"Non abbiamo avuto richieste, e se le avessimo avute non avremmo in nessun modo pensato di vendere", ha detto Moretti a margine della Conferenza Med in corso a Roma, rispondendo a una domanda su notizie di stampa circa una presunta manifestazione di interesse di Boeing per l'azienda britannica del settore elicotteristico Westland.

"E' un settore strategico, core business, nel quale riteniamo di avere i migliori prodotti al mondo, anche se non la più grande società. E' un settore in cui stiamo investendo, anche in Gran Bretagna", ha detto Moretti.

L'AD ha spiegato che in Gran Bretagna è stato fatto "un lavoro enorme. Abbiamo preso quell'azidenda che dipendeva al 100% dal budget della Difesa, oggi la dipendenza si è molto ridotta: siamo al 30-35%. Abbiamo investito portando molta parte di elicotteristica civile, non riusciamo a capire perché dovremmo cedere. Semmai abbiamo già posto al ministero della Difesa britannico alcune proposte per poter costruire anche piattaforme future che mantengano alta la qualità dei sistemi che facciamo e alta l'immagine del brand Westland che è un brand Uk di grandissimo rilievo".

(Antonella Cinelli)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia