Bce fa slittare fix quotidiano cambi, misura anti-manipolazione

lunedì 7 dicembre 2015 16:19
 

LONDRA, 7 dicembre (Reuters) - La Banca centrale europea ha adottato la prima misura formale per scoraggiare eventuali manipolazioni sul fix quotidiano sul cambio dell'euro, differendone di 90 minuti la diffusione a partire da luglio prossimo.

Francoforte non ha voluto dire se abbia riscontrato scambi sospetti in prossimità del fix giornaliero dei rapporti di cambio dell'euro rispetto a oltre trenta controparti valutarie , affermando di essersi mossa in risposta alle modifiche raccomandate dalle autorità di supervisione.

Dal 1° luglio di quest'anno la Bce pubblicherà i tassi di cambio alle 16 italiane, differendone il rilascio rispetto alle 14,30 attuali. Non ci saranno cambiamenti nella metodologia di calcolo, basata sul fix dei cambi alle 14,15.

Ritardando la pubblicazione, Francoforte spera di prevenire il rischio di manipolazioni da parte di chi potrebbe approfittare del fatto che alcuni tipi di transazioni valutarie devono essere perfezionate entro mezz'ora dopo dall'immissione dell'ordine.

Dall'inizio della crisi finanziaria sono emersi casi di manipolazione dei tassi di cambio, che hanno interessato il mercato valutario, delle commodities e dei tassi sull' interbancario.

Gli scandali hanno costretto l'industria bancaria al pagamento di multe multi-miliardarie, facendo emergere gravi falle nella supervisione dell'attività finanziaria.

Nel comunicato la Bce sottolinea come i fix quotidiani siano pubblicati a scopo puramente informativo e siano diversi rispetto ai benchmark di riferimento.

Se l'attività legata al fix dei tassi di cambio Bce non dovesse diminuire, ha avvertito la Bce, che ne monitorerà costantemente l'andamento, la pubblicazione del fixing potrebbe essere ulteriormente posticipata, addirittura al giorno successivo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia