PUNTO 1-Telecom Italia, Glass Lewis suggerisce voto contrario a proposte Vivendi su cda

mercoledì 2 dicembre 2015 18:34
 

* Per Glass Lewis 4 consiglieri Vivendi sono troppi

* E' favorevole a presenza in cda proporzionale a partecipazione

* Ammette capacità e competenze candidati (Aggiunge nuovi elementi da report)

MILANO, 2 dicembre (Reuters) - Anche il proxy adviser Glass Lewis suggerisce voto contrario alle proposte del gruppo francese Vivendi di aumentare il numero di consiglieri di Telecom Italia e nominare quattro suoi rappresentanti.

Nel report visionato da Reuters, Glass Lewis scrive che il principale problema è che con quattro rappresentanti in consiglio la presenza di Vivendi è superiore alla sua quota di azioni.

Il proxy riconosce le capacità e le competenze che i nomi presentati da Vivendi potrebbero portare in consiglio e in generale dice di accettare la presenza di rappresentanti di azionisti con quote significative, ma in modo proporzionale.

Se si esclude il candidato Felicité Herzog, che non è parte del gruppo, ma si aggiunge Tarak Ben Ammar, già presente in consiglio e anche consigliere di Vivendi, la quota del gruppo francese in cda sale al 23%, superiore alla sua partecipazione nel capitale post-conversione, che sarà diluita a circa il 14%.

Il proxy suggerisce invece voto favorevole alla conversione delle azioni di risparmio in ordinarie, che sarà discussa insieme alle nomine dall'assemblea del 15 dicembre.

Anche ISS, l'altro principale proxy adviser, si è espresso contro la proposta dei francesi.   Continua...