BORSE ASIA-PACIFICO attendiste, bene cinesi, Shanghai +2,33%

mercoledì 2 dicembre 2015 08:32
 

INDICE                        ORE  8,15    VAR %    CHIUS. 2014
 ASIA-PAC.                     418,88       0,07     467,23
 TOKYO                         19.938,13    -0,37    17.450,77
 HONG KONG                     22.526,63    0,65     23.605,04
 SINGAPORE                     2.900,76     1,06     3.365,15
 TAIWAN                        8.457,40     -0,07    9.307,26
 SEUL                          2.009,29     -0,72    1.915,59
 SHANGHAI COMP                 3.536,80     2,33     3.234,68
 SYDNEY                        5.258,34     -0,15    5.411,02
 MUMBAI                        26.079,91    -0,34    27.499,42
 2 dicembre (Reuters) - L'azionario dell'area Asia-Pacifico è trainato dalle
borse cinesi, soprattutto Shanghai, mentre le altre piazze si muovono
contrastanti con investitori divisi fra chi aspetta la riunione della Bce di
domani, che potrebbe annunciare nuove misure di sostegno per l'economia Ue, e
chi ha accolto con preoccupazione i dati sull'andamento del settore
manufatturiero in Usa.    
    L'indice MSCI, che non comprende Tokyo, alle 8,10 è piatto a
+0,07%%. L'indice Nikkei ha chiuso in calo dello 0,37% ed è ridisceso
sotto i 20.000 punti, quota superata nella seduta di ieri.
    SHANGHAI ha chiuso in deciso rialzo indifferente ai segnali
preoccupanti di ieri sull'andamento degli ordini, ai minimi degli ultimi tre
anni. Gli investitori hanno abbandonato i titoli delle piccole imprese puntando
sulle blue chips incoraggiati dall'aspettativa che il governo cinese aiuterà con
nuovi incentivi il mercato immobiliare.   
    HONG KONG sale ma in modo meno deciso frenata dalla preoccupazione 
per l'andamento dell' economia Usa dopo la diffusione dei dati sull'andamento
fiacco del settore manifatturiero. Prada negativa dello 0,92%.
   SYDNEY ha chiuso in ritirata dopo aver aperto vivace. L'indice è
stato appesantito dai titoli industriali in parte compensati dall'andamento del
comparto bancario.
    TAIWAN chiude in lieve ribasso sulle prese di profitto degli
investitori. Penalizzati i titoli dei comparti elettronica, in calo
dello 0,2%, e finanziario che ha lasciato sul terreno lo 0,3%.
    Più marcato il calo di SEUL dove l'indice ha perso lo 0,61% con gli
investitori che non si sono lasciati trascinare dalla chiusura in progresso di
Wall Street, ma sono rimasti prudenti in attesa della prossima riunione della
Bce attesa per domani.
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su
www.twitter.com/reuters_italia