Enel firma accordo uscita 6.000 lavoratori e ingresso 3.000 giovani - sindacati

venerdì 27 novembre 2015 17:48
 

ROMA, 27 novembre (Reuters) - Enel e le organizzazioni sindacali di settore hanno firmato oggi un accordo che prevede l'uscita anticipata, usando la legge Fornero, di 6.000 dipendenti e l'assunzione di 3.000 giovani.

Lo si legge in una nota unitaria di Filctem-Cgil, Flaei-Cisl, Uiltec-Uil.

L'intesa, spiegano i sindacati, prevede "l'accompagnamento alla pensione anticipata per circa 6.000 lavoratori nell'arco dei prossimi cinque anni (2016-2020), secondo quanto previsto dall'articolo 4 della legge 'Fornero' sulle pensioni, e il contestuale inserimento al lavoro per 3.000 giovani".

La legge Fornero consente l'anticipo della pensione da parte dell'azienda per quei lavoratori a cui manchino fino a quattro anni per maturare il diritto.

I sindacati spiegano che l'accordo contiene un "aggiornamento delle 'clausole di salvaguardia' nei casi di eventuali modifiche legislative che dovessero introdurre penalizzazioni al momento della collocazione in pensione".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Enel firma accordo uscita 6.000 lavoratori e ingresso 3.000 giovani - sindacati | Notizie | Società Estere | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,836.51
    +0.15%
  • FTSE Italia All-Share Index
    23,014.42
    +0.22%
  • Euronext 100
    1,014.64
    +0.13%