Volkswagen, ordini nuove auto sono calati dopo scandalo CO2 - sindacalista

venerdì 27 novembre 2015 17:38
 

WOLFSBURG, 27 novembre (Reuters) - Volkswagen si trova ad affrontare una frenata degli ordini di auto nuove.

Parola del capo del consiglio dei lavoratori, Bernd Osterloh.

I consumatori, ha detto il sindacalista ai giornalisti, stanno 'punendo' la casa tedesca, che ha ammesso di aver manipolato i dati sule emissioni di carburante e anidride carbonica (CO2).

"C'è cautela in acquisto", ha affermato Osterloh. "La questione CO2 ha innescato una crisi di fiducia (nei prodotti VW)".

Il 3 novembre scorso la casa tedesca ha ammesso di aver manipolato il livello di emissioni di CO2 in circa 800.000 vetture, vendute principalmente in Europa. Come conseguenza, si stima che Volkswagen dovrà sostenere costi per almeno 2 miliardi di euro.

Osterloh, che siede anche nel consiglio di sorveglianza di Volkswagen, ha detto che ci potrebbero essere rischi sul fronte occupazionale se il calo degli ordini dovesse persistere.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia