Telecom Italia, JP Morgan sotto il 5%, chiede esenzione obblighi informativi

mercoledì 25 novembre 2015 13:39
 

MILANO, 25 novembre (Reuters) - JP Morgan ha ridotto la sua quota in Telecom Italia poco sotto il 5% e intende beneficiare dell'esenzione agli obblighi informativi previsti dal regolamente emittenti.

Secondo le comunicazioni delle partecipazioni rilevanti, la quota della banca, che è legata a un bond emesso da Telefonica , il 17 novembre è scesa al 4,978% dal 5,133%.

Consob precisa che "il dichiarante ha comunicato che intende avvalersi dell'esenzione prevista dall'articolo 119 bis, comma 4, del regolamento emittenti".

A inizio luglio JP Morgan ha comunicato di detenere il 7% di Telecom Italia, in seguito alla sottoscrizione di un total return equity swap con Telefonica al servizio del bond convertendo emesso dal gruppo spagnolo.

Il contratto stipulato con JP Morgan prevede che il 19 luglio 2017 la compagnia spagnola possa acquistare azioni Telecom tra il 5,395% e 6,474% del capitale per regolare il prestito convertendo in scadenza nel luglio 2017.

Su Telecom Italia inoltre Norges Bank ha limato la quota il 19 novembre all'1,858% dal 2,014% del giorno precedente.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia