Risparmio gestito, raccolta sistema ottobre frena a 5 mld con flessione mandati

mercoledì 25 novembre 2015 11:12
 

MILANO, 25 novembre (Reuters) - Rallentano a 2,19 da 6 miliardi le sottoscrizioni delle gestioni di portafoglio istituzionali a ottobre e il saldo mensile dell'industria in Italia si attesta a 5 miliardi dagli 8,7 miliardi di settembre.

Secondo i dati preliminari diffusi stamani da Assogestioni le gestioni collettive, fondi aperti in testa, hanno raccolto il mese scorso 2,85 miliardi, poco più degli afflussi di settembre.

Se i flessibili si confermano i prodotti preferiti con una raccolta per 2,77 miliardi (da 3,3 miliardi), segnano una netta ripresa - a 1,6 miliardi da 70 milioni - i fondi azionari. In nero per 270 milioni (da riscatti per 313 milioni) a ottobre anche i bilanciati in quello che pare un travaso dai prodotti obbligazionari e monetari, che registrano deflussi per rispettivamente 1,28 miliardi e 405 milioni.

A livello di singoli gruppi, segno negativo per 1 miliardo circa per il gruppo Intesa Sanpaolo con Eurizon Capital che vede uscire circa 670 milioni, in particolare dalle gestioni. Il primo e il terzo gruppo dell'industria per patrimonio gestito, Generali e Pioneer Investments di UniCredit , archiviano il mese con un raccolta di rispettivamente 900 milioni e un miliardo circa. Poste Italiane concentra le sottoscrizioni sui mandati istituzionali, con una raccolta complessiva pari a quasi 500 milioni.

Sul fronte esteri, raccolta di 640 milioni per il gruppo Bnp Paribas e di poco più di 400 milioni per Amundi, mentre M&G Investments vede uscire 425 milioni circa.

A ottobre, infine, i fondi di diritto italiano ed estero hanno attirato sottoscrizioni per un ammontare molto simile, ciascuno intorno a 1,4 miliardi.

Il patrimonio gestito al 31 del mese scorso sale a 1.816 miliardi da 1.778 miliardi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia