PUNTO 1-Debutta in Italia la risoluzione per 4 banche, salvataggio da oltre 3 miliardi- fonti

domenica 22 novembre 2015 15:36
 

(Aggiorna titolo, aggiunge fonti)

di Stefano Bernabei

ROMA, 21 novembre (Reuters) - Il salvataggio di quattro medio-piccole banche italiane avverrà usando per la prima volta in Italia le nuove regole sulle crisi bancarie con l'intervento della nuova Autorità di risoluzione, costituita dalla Banca d'Italia, che userà l'appena nato Fondo di risoluzione nazionale, alimentato con i soldi delle banche sane del Paese, per un'operazione salita a oltre 3 miliardi dopo ulteriori richieste dalla Ue.

Lo hanno detto a Reuters alcune fonti, bancarie e a conoscenza dell'operazione, che stanno seguendo questo complesso salvataggio che avrà il suo inizio già da oggi.

Il governo si riunisce infatti stasera per varare un decreto che servirà a rendere velocemente operativo questo piano di salvataggio, dopo il parere della Commissione europea le cui richieste avrebbero fatto salire il costo dell'intervento oltre i 2,2 miliardi previsti inizialmente.

"La commissione europea avrebbe chiesto ulteriori svalutazioni degli attivi delle quattro banche", dice una prima fonte che sta seguendo l'operazione, parlando di una cifra salita "attorno a 3 miliardi".

Una seconda fonte parla di un "range che dovrebbe essere tra tre e quattro miliardi".

L'operazione entrerà nel vivo già da lunedì alla riapertura dei mercati, spiegano concordi le fonti.

Questo piano di salvataggio della Cassa di Risparmio di Ferrara, di Banca delle Marche, Banca Etruria e della piccola Cassa di risparmio di Chieti, tutte da tempo commissariate, mira a rimettere in equilibrio finanziario e patrimoniale questi istituti, evitando sia il loro fallimento sia il ricorso, dal 2016, al bail-in, che avrebbe fatto pagare il risanamento ad azionisti e creditori.   Continua...