Nave 'Saipem 10000' entro Natale a Zohr per sviluppo campo giant Eni

venerdì 20 novembre 2015 14:05
 

GENOVA, 20 novembre (Reuters) - Dopo due mesi di manutenzione a Genova arriverà poco prima di Natale a Zohr, a circa 100 chilometri dalla costa egiziana, la Saipem 10000, una delle navi ammiraglia della flotta della società di ingegneristica e costruzioni per la perforazione in acque ultra profonde.

A Zohr Eni lo scorso agosto ha annunciato la scoperta di un campo "super giant" con una capacità potenziale di 850 miliardi di metri cubi di gas, il più grande nel Mediterraneo.

Una stima definita di recente dall'AD di Eni, Claudio Descalzi, "conservativa" perché Eni "ha trovato sotto un altro giacimento".

Martedì 24 novembre la nave, guidata dal comandante Andrea Lippi, lascerà il porto di Genova e, dopo un paio di settimane di collaudi a mare, ripartirà intorno al 14 di dicembre per arrivare poca prima della viglia di Natale vicino alla costa egiziana. Nel 2016 Eni intende riprendere le esplorazioni per sviluppare il giacimento.

Al centro della Saipem 10000, lunga 233 metri e alta 120 metri, il gigantesco 'trapano' che può raggiungere 3.000 metri di profondità nel mare e una perforazione massima di 10.000 metri alla ricerca di idrocarburi. Il sistema di posizionamento dinamico, governato a livello satellitare, consente alla nave di mantenere la posizione durante l'attività di perforazione in acque con fondali molto elevati.

"Le perforazioni in media durano fra 30 e 60 giorni", spiega Fabio Micari, manager della drilling business unit Saipem.

In quindici anni la nave ha perforato 132 pozzi, fra cui il "Judi1" in Gabon nel 2001 a 2.781 metri, il record di perforazione mai raggiunto fino ad allora.

Saipem non fornisce il dato sul costo della nave per le oil company che ne fanno richiesta per le loro attività di esplorazione. Secondo una fonte di settore, con prezzo del barile di greggio attorno ai 100 dollari il valore medio del nolo era intorno ai 600.000 dollari al giorno. Oggi dovrebbe quindi essersi dimezzato a circa 300.000 dollari.

  Continua...