PUNTO 1-Is, fermare finanziamenti ma Paesi arabi sono partner - Pinotti

giovedì 19 novembre 2015 19:39
 

(Aggiunge Moretti)

ROMA, 19 novembre (Reuters) - Non si possono interrompere i rapporti con alcuni Paesi islamici membri della coalizione impegnata contro l'Is solo perché alcuni gruppi al loro interno hanno finanziato gli estremisti. Lo ha detto oggi il ministro della Difesa Roberta Pinotti.

"Certamente dobbiamo estirpare i finanziamenti ai terroristi, e proprio per questo con gli Emirati abbiamo la co-leadership del gruppo che nella coalizione anti-Isis cerca di capire da dove vengono i finanziamenti", ha detto Pinotti intervenendo a un convegno dello Iai a Roma.

"Sappiamo che all'interno di alcuni Paesi arabi ci sono state da parte di fondazioni private raccolte di finanziamenti. Dire che non bisogna avere rapporti con questi Paesi per questo motivo sarebbe come dire che non bisogna avere rapporti con l'Italia perché c'è la mafia", ha aggiunto il ministro.

Stessa linea per l'AD di Finmeccanica Mauro Moretti: "Sono Paesi che fanno parte di un fronte occidentale legittimato dagli Stati Uniti, e noi facciamo parte di consorzi che ai Paesi del fronte occidentale danno sostegno", ha detto a margine del convegno parlando della vendita di prodotti per la Difesa da parte della sua azienda.

(Antonella Cinelli)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia