Banda larga Enel, studio completato in due mesi, newco proprietaria rete-AD

mercoledì 18 novembre 2015 14:12
 

ROMA, 18 novembre (Reuters) - La nuova società che Enel ha deliberato di costituire per lo sviluppo della rete per la banda larga sarà proprietaria del network il cui studio sarà pronto in un paio di mesi e entrerà nel piano del prossimo anno.

Lo ha detto l'amministratore delegato di Enel, Francesco Starace, nel corso della conferenza call con gli analisti sul piano 2016-19 annunciato oggi.

La nuova società Enel per lo sviluppo della banda larga "investirà e sarà proprietaria della rete, poi venderà capacità. Aspettiamo di vedere cosa farà l'Authority...", ha detto l'AD.

Secondo Starace "non ci sono limiti all'estensione territoriale della banda larga: coprirà il territorio nazionale. Noi esporteremo il modello anche in altri Paesi, è una grande opportunità e come infrastruttura avrà una vita a sé. Ne sapremo di più fra un paio di mesi (quando sarà completato lo studio del piano). C'è un risparmio del 30-50% nell'utilizzo della nostra rete se paragonato con le linee telefoniche".

Rispondendo a un analista sulla banda larga, che non figura nel piano presentato oggi, Starace aveva in precedenza detto che "rappresenta un'opportunità" e che cifre e previsioni saranno inserite nel piano il prossimo anno.

Il cda dell'Enel ha deciso il 12 novembre scorso "di utilizzare la rete elettrica gestita in Italia dalla controllata Enel Distribuzione per la realizzazione di una infrastruttura in fibra ottica accessibile a tutti gli operatori di telecomunicazioni e ha deliberato la costituzione di un'apposita società per azioni, al fine di poter avviare le attività finalizzate ad operare in tale settore".

Vodafone e Wind si sono dette pronte a collaborare al progetto di Enel.

(Stephen Jewkes)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia