Fiat-Chrysler, Corte Appello dichiara ammissibile class action Altroconsumo

martedì 17 novembre 2015 19:09
 

MILANO, 17 novembre (Reuters) - La Corte d'Appello di Torino ha dichiarato ammissibile la class action contro Fiat presentata da Altroconsumo sui consumi di carburante dichiarati ritenuti non veritieri.

E' quanto dice la stessa associazione in una nota sottolineando che la decisione della Corte d'Appello ha ribaltato la precedente decisione del Tribunale sostenendo che la class action in questione non può ritenersi "manifestamente infondata".

"La Corte ha affermato che i metodi di prova utilizzati da Fiat e da Altroconsumo sono entrambi legittimi e che la differenza riscontrata (di oltre il 20%) è rilevante", dice la nota spiegando le differenze riscontrate non possono superare un determinato limite e servono dunque degli approfondimenti tecnici d'ufficio.

Fiat non ha voluto commentare.

Secondo l'associazione l'assenza delle caratteristiche di consumi pubblicizzate comporta un danno ingiusto per i proprietari dei veicoli legato alle maggiori spese di carburante.

Ipotizzando una percorrenza annua di 15.000 km, il risarcimeno richiesto è pari a 239 euro.

Altroconsumo ha anche presentato una class action contro Volkswagen sulla cui ammissibilità il Tribunale di Venezia dovrà decidere.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia