Zona euro, da attacchi Parigi possibile aumento rischi ribasso - Praet

martedì 17 novembre 2015 08:47
 

17 novembre (Reuters) - Sulle prospettive di crescita e sulle aspettative di inflazione della zona euro restano rischi al ribasso, che potrebbero essere ulteriormente aumentati alla luce dei tragici eventi del fine settimana nella capitale francese.

Lo dice a 'Bloomberg' Peter Praet, economista capo e consigliere esecutivo Bce.

L'obiettivo di un'inflazione 'inferiore ma prossima' a 2% potrebbe infatti slittare ulteriormente in avanti e nel medio termine la prospettiva resta quella di deboli pressioni sui prezzi. Lo scenario risulta inoltre leggermente più a rischio dopo gli attacchi di Parigi.

Del clima di accresciuta incertezza discuterà il consiglio mensile del prossimo 3 dicembre, che già secondo Mario Draghi avrebbe dovuto riduscutere del programma di 'quantitative easing'.

Uno scenario in cui alla debolezza delle aspettative di inflazione si somma una ripresa economica stentata è da considerarsi un "cocktail pericoloso".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia