BORSA USA debole con energia e materie prime, focus su intenzioni Fed

giovedì 12 novembre 2015 17:27
 

12 novembre (Reuters) - Borsa Usa in calo, anche se sopra i minimi intraday, appesantita dai settori delle materie prime e dell'energia che a loro volta risentono della debolezza dei prezzi delle commodity.

L'attenzione degli investitori resta concentrata comunque sulle intenzioni della Fed in merito a un possibile rialzo dei tassi di interesse a breve. Sui tempi la presidente della banca centrale Usa Janet Yellen non ha voluto oggi fare commenti, ma i dati odierni sul mercato del lavoro non contrastano con l'idea che un intervento sui tassi possa arrivare a dicembre.

Il presidente della Fed di Chicago Charles Evans ha però da poco detto che la banca centrale deve andarci piano con i rialzi dei tassi per non uccidere la ripresa che ha cercato di sostenere. Le sue parole hanno portato a un leggero miglioramento degli indici di Wall Street.

Intorno alle 17,15 il Dow Jones cede lo 0,56%, l'indice S&P 500 lo 0,4%, il Nasdaq perde lo 15%.

In controtendenza il settore retail sulla scia dei dati migliori delle attese di Kohl's.

Affonda Advanced Auto Parts dopo un utile trimestrale peggiore delle stime.

Il calo inferiore al previsto dei ricavi pubblicitari registrato dalla Tv via cavo fa bene a Viacom.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia