A2A, ipotesi eventuale cedola straordinaria sarà portata a Cda - AD

giovedì 12 novembre 2015 16:28
 

MILANO, 12 novembre (Reuters) - A2A stima di chiudere il 2015 con un utile netto significativamente in crescita rispetto al 2014 e l'ipotesi di un dividendo straordinario sarà portata all'attenzione del consiglio.

E' quanto ha detto l'AD, Valerio Camerano, nel corso della call con gli analisti sui risultati dei nove mesi.

"La guidance di Ebitda di 1,035 miliardi che abbiamo dato include tutto, one off e i non recurrant. Consideriamo una tassazione intorno al 31% e l'utile netto 2015 è atteso significativamnete in crescita", ha detto il manager.

Camerano ha poi sottolineato che le temperature alte registrate la scorsa estate hanno avuto effetti positivi sui conti "e la stima di Ebitda per l'anno è neutrale dal punto di vista termale. Se farà caldo per la fine dell'anno questo avrà un impatto sul nostro target. A novembre l'impatto delle temperature miti è stato di un milione di euro", ha spiegato.

Infine, alla domanda se quest'anno ci sarà una cedola maggiore, l'AD ha detto che "spetta al board rivedere la dividend policy e la questione di un dividendo straordinario sarà portata al board".

A2A ha registrato nei nove mesi un balzo dell'utile netto del 49,1% a 237 milioni di euro.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia