Ferragamo, +7% ricavi ed Ebitda nei nove mesi

giovedì 12 novembre 2015 18:05
 

MILANO, 12 novembre (Reuters) - Salvatore Ferragamo chiude i 9 mesi con un Ebitda in crescita del 7% a 218 milioni su ricavi per 1,021 miliardi, anch'essi in aumento del 7% a tassi di cambio correnti, compreso un impatto negativo dell'hedging per 44 milioni.

A cambi costanti la crescita del fatturato si riduce all'1%.

Ebit e utile netto salgono del 3% rispettivamente a 174 milioni e a 112 milioni.

Le attese degli analisti, secondo SmartEstimates di Thomson Reuters, erano di ricavi a 1.026 milioni ed Ebitda a 222 milioni.

I ricavi del Retail sono saliti del 7% (+1% a cambi costanti), con una contrazione a tassi e perimetro costanti (like-for-like) del 2%. In aumento del 6% (stabili a tassi di cambio costanti) i ricavi Wholesale.

L'area Asia Pacifico resta il primo mercato in termini di ricavi per il gruppo (+2% a cambi correnti, -5% a tassi di cambio costanti), con i negozi diretti in Cina che hanno registrato nei primi nove mesi un incremento delle vendite del 10% (stabili a cambi costanti). "Hong Kong ha mostrato un ulteriore deterioramento nel corso del terzo trimestre", dice la nota.

L'Europa ha registrato un incremento dei ricavi del 7% (+5% a cambi costanti), il Nord America ha visto un aumento dei ricavi del 10% (-1% a cambi costanti). In crescita del 13% il mercato giapponese.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su   Continua...