Ascopiave, utile netto 9 mesi in crescita grazie a minor carico fiscale

martedì 10 novembre 2015 08:57
 

MILANO, 10 novembre (Reuters) - Ascopiave ha archiviato i primi nove mesi del 2015 con un utile netto consolidato in crescita a 27,5 milioni di euro da 25,2 milioni di euro dello stesso periodo dell'anno scorso, per effetto dell'abolizione della cosiddetta Robin Hood Tax, applicata ai distributori e venditori di energia, e del minore imponibile fiscale.

Lo comunica la società in una nota, in cui viene precisato come le imposte stanziate in conto economico nei primi nove mesi dell'anno siano diminuite di 3,2 milioni di euro a 11,9 milioni.

L'utile prima delle imposte risulta in calo a 39,386 milioni da 40,315 milioni dello stesso periodo dell'anno scorso. In calo anche l'Ebitda a 52,1 milioni da 56,7 milioni dei primi nove mesi del 2014. Il risultato operativo scende a 35,4 milioni da 37,1 milioni. In flessione i ricavi, a 413,413 milioni da 431,234 milioni.

Migliora la posizione finanziaria netta, con il debito in riduzione a 97 milioni di euro da 129,7 milioni della fine del 2014.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia