A4 holding, con Abertis si tratta sul prezzo entro novembre - fonti

lunedì 9 novembre 2015 16:45
 

di Stefano Bernabei

ROMA, 9 novembre (Reuters) - Abertis ha ottenuto la proroga fino a fine anno per l'esclusiva e la due diligence sulla A4 holding, che gestisce le autostrade A4 (Brescia-Padova) e A31 (Vicenza-Piovene-Rocchette), nella trattativa per acquisire il 51% mentre il negoziato entra nel vivo per verificare entro fine mese se c'è accordo sul prezzo.

Lo hanno riferito due fonti che seguono il dossier.

La A4 holding è controllata al 44,85% da Re Consult, che fa capo a Intesa SP per circa il 66%, Astaldi con il 31,5% e in minoranza la famiglia Tabacchi. Intesa SP ha anche una quota del 6,54% nella holding autostradale tramite Equiter. Sul tavolo della trattativa c'è quindi il 51% circa.

"L'esclusiva è stata prorogata a fine dicembre e Abertis dovrà definire comunque un prezzo entro la fine di novembre", dice una delle fonti.

Una seconda fonte conferma che Abertis ha ricevuto da Re Consult e Equiter l'assenso per l'estensione dell'esclusiva, "i venditori hanno chiesto che si applichino i migliori sforzi per arrivare a un accordo sul prezzo entro la fine del mese".

Gli spagnoli hanno chiesto più tempo, secondo una delle fonti, perché "la due diligence ha già evidenziato risultanze negative e ci sarebbe una richiesta di Abertis di ridurre questa valutazione e su questo c'è una discussione in corso".

Un portavoce di Abertis ha confermato l'estensione dell'esclusiva a fine anno, mentre non commenta sulla questione del prezzo. Nessun commento da Intesa SP.

Il 10 agosto Abertis aveva annunciato di avere avuto l'esclusiva per la trattativa fino a fine ottobre. Secondo fonti a conoscenza dell'operazione, la valutazione fatta inizialmente era poco sopra 1,2 miliardi di euro, come valore dell'equity, per un valore del deal sul 51% attorno a 600 milioni.   Continua...