Saras, balzano ebitda e netto adj trim3 grazie a crescita margini raffinazione

venerdì 6 novembre 2015 13:36
 

MILANO, 6 novembre (Reuters) - Il gruppo Saras chiude il terzo trimestre con un ebitda comparabile di 214,6 milioni di euro, da 18,5 milioni nello stesso periodo del 2014 principalmente grazie al risultato del segmento Raffinazione, informa una nota.

L'utile netto adjusted (senza le componenti straordinarie) è pari a 109,8 milioni contro la perdita netta adjusted di 29,5 milioni registrata nel terzo trimestre dello scorso anno.

I risultati sono superiori alle stime fornite dalla società.

I ricavi, per contro, si contraggono del 20% a 1.960 milioni da 2.458 milioni l'anno prima a causa della marcata flessione delle quotazioni petrolifere, spiega la società di raffinazione controllata dalla famiglia Moratti.

Nei nove mesi l'ebitda comparabile del gruppo si attesta a 611 milioni e il netto adjusted positivo per 296,8 milioni, in significativo miglioramento rispetto al risultato netto adjusted di -108,3 milioni nei primi nove mesi 2014.

"Il favorevole contesto di mercato e la buona prestazione operativa degli impianti hanno permesso al Gruppo Saras di conseguire forti risultati anche nel terzo trimestre del 2015. Un contributo apprezzabile è giunto dalla gestione integrata della supply chain, sulla quale siamo particolarmente impegnati", ha commentato i risultati il presidente, Gian Marco Moratti, nella nota.

Quanto alla vendite del 9% della società realizzato da Rosneft lo scoros mese, Moratti rileva che "da un punto di vista degli assetti societari, registriamo l'interesse di un qualificato gruppo di investitori internazionali che, a metà ottobre, ha rilevato da Rosneft circa il 9% del capitale sociale di Saras".

  Continua...