Banca Inghilterra vede debole ripresa inflazione, rialzo tassi più lontano

giovedì 5 novembre 2015 14:43
 

LONDRA, 5 novembre (Reuters) - Banca d'Inghilterra segnala di non avere fretta di alzare i tassi di interesse, alla luce di un'inflazione che comincerà ad accelerare molto lentamente dall'attuale livello poco oltre lo zero, anche se i costi di finanziamento dovessero restare fermi tutto il prossimo anno.

Il tono del rapporto trimestrale sull'inflazione, che ha accompagnato la decisione sul costo del denaro confermato come da attese allo 0,5% - livello dove si trova dal marzo 2009 - ha spinto al ribasso la sterlina e i rendimenti dei titoli di Stato.

Il messaggio è apparso in controtendenza rispetto a quello di Janet Yellen, numero uno di Federal Reserve, che ieri ha definito ancora possibile un ritocco verso l'alto dei tassi già a dicembre.

Banca d'Inghilterra, che ha rivisto al ribasso le stime di crescita, rileva la presenza di rischi al ribasso sul Pil legati all'andamento dell'economia globale, su cui peserà il rallentamento degli emergenti. L'inflazione, secondo l'istituto centrale britannico, è destinata a restare sotto l'1% per tutto l'anno prossimo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia