Societe Generale, utili in crescita trim3 grazie a prestiti a privati

giovedì 5 novembre 2015 08:58
 

PARIGI, 5 novembre (Reuters) - Societe Generale ha archiviato il terzo trimestre con un utile netto in crescita del 2,4% a 905 milioni e ricavi in aumento del 2,5% a 6,026 miliardi di euro.

A sostenere i risultati sono stati principalmente la crescita del prestiti al settore privato e la riduzione degli accantonamenti, elementi che hanno compensato la debolezza dell'investment banking.

La discesa dei tassi d'interesse e la graduale ripresa dell'economia francese hanno spinto la domanda del mercato interno per mutui e finanziamenti da parte di famiglie e imprese, ha sottolineato la banca.

D'altra parte, la volatilità dei mercati finanziari ha penalizzato l'investment banking e in particolare il comparto dei prodotti strutturati, tradizionale punto di forza del gruppo.

Migliora anche la posizione patrimoniale: il coefficiente common equity Tier 1 è salito di 10 punti base nel trimestre a 10,5%, avvicinando la banca al target di 11% fissato per la fine dell'anno.

In un'intervista al quotidiano Les Echos, Bernando Sanchez, vice amministratore delegato, ha confermato il piano di riduzione dell'organico nelle filiali retail in Francia, che prevede il taglio di 2.000 posizioni entro il 2020, come preannunciato il mese scorso dai sindacati.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia