Intesa Sanpaolo, netto trim3 a 722 mln, CET1 al 13,4%, titolo -3,5%

martedì 3 novembre 2015 13:14
 

MILANO, 3 novembre (Reuters) - Intesa Sanpaolo ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto consolidato di 722 milioni di euro quasi raddoppiato rispetto al dato di 483 milioni di un anno fa, ma con proventi operativi netti in calo del 9,6% rispetto al secondo trimestre a 4,197 miliardi.

Il dato dell'utile è superiore alle attese raccolte da Reuters con cinque analisti che indicavano 667 milioni.

Il titolo reagisce male e cede il 3,46% a 3,07 euro.

Nel periodo gli interessi netti sono scesi, rispetto al secondo trimestre, del 3,2% a 1,912 miliardi, mentre le commissioni nette sono in calo del 9,8% su trimestre a 1,786 miliardi. Il risultato dell'attività di trading è di 1 milione rispetto ai 380 milioni del secondo trimestre, dice una nota.

Sul fronte patrimoniale il CET1 è al 13,4% sia calcolato "transitional" sia "fully phased". Gli accantonamenti e le rettifiche di valore sono state pari a 1,013 miliardi stabili rispetto al secondo trimestre.

La banca conferma l'impegno a distribuire cash 2 miliardi di dividendi sull'esercizio 2015 e vede proventi operativi netti in aumento grazie alle commissioni.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...