Caso Palenzona, per Riesame "fumus" dei reati non sussiste, UniCredit conferma fiducia

lunedì 2 novembre 2015 10:08
 

FIRENZE/MILANO, 2 novembre (Reuters) - Il Tribunale del Riesame di Firenze ha disposto l'annullamento del decreto di perquisizione e sequestro eseguito in relazione a presunti fatti di truffa e appropriazione indebita commessi a danno di UniCredit da parte di tre dirigenti fra cui il vicepresidente Fabrizio Palenzona e il chief risk officer Massimiliano Fossati.

E' quanto si legge in una nota UniCredit diffusa sabato che sintetizza il dispositivo del Riesame che Reuters ha potuto consultare.

Il Tribunale ha giudicato non sussistere il "fumus" dei reati finanziari per cui la Procura sta indagando, reati aggravati dall'articolo 7, che riguarda il favoreggiamento alla mafia. L'inchiesta nasce dalle attività imprenditoriali di Andrea Bulgarella, accusato di reimpiego di beni e favoreggiamento a Cosa Nostra, ritenute sospette dagli investigatori.

Palenzona ha sempre respinto ogni accusa. UniCredit ha sottolineato nei giorni scorsi che da un'audit interna non sono emerse anomalie nei processi, nelle delibere e nei comportamenti degli esponenti aziendali coinvolti e si è detta certa che sarà dimostrata la loro estraneità ai fatti contestati. Anche Bulgarella, tramite i suoi legali, ha respinto ogni addebito.

Il cda della banca, ritenendo che non sussista "alcun elemento fattuale che possa mutare il giudizio di idoneità a ricoprire le rispettive cariche", ha chiuso la propria istruttoria sui fatti "confermando la piena fiducia nell'operato di tutti i propri esponenti", come si legge in una nota di Unicredit diffusa nel fine settimana.

La decisione del Riesame ha introdotto nuovi elementi di valutazione rispetto alla situazione della scorsa settimana quando, come riferito da fonti vicine alla situazione, il Ceo Federico Ghizzoni era orientato a sostituire Fossati e l'altro manager coinvolto nell'inchiesta, Alessandro Cataldo, in modo da chiudere in tempi rapidi la vicenda.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia