Hsbc, utile trim3 migliore attese, spesa compliance riduce costi sanzioni

lunedì 2 novembre 2015 08:45
 

HONG KONG, 2 novembre (Reuters) - Hsbc ha chiuso il terzo trimestre con una crescita dell'utile migliore delle attese, grazie alla riduzione di costi legati a sanzioni e ad accordi con le autorità regolatorie, effetto degli ingenti investimenti sulla compliance.

Nel terzo trimestre la più grande banca europea ha segnato un utile ante-imposte di 6,1 miliardi di dollari, in crescita del 32% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Il consensus Reuters si fermava a 5,2 miliardi di dollari.

I costi delle sanzioni per inadempienze regolamentari sono scesi a 1,4 miliardi di dollari. Il colosso bancario britannico ha speso 2,2 miliardi di dollari nei primi nove mesi dell'anno in programmi volti a migliorare la conformità regolamentare delle proprie attività (+33% rispetto all'anno scorso).

Nel terzo trimestre i ricavi sono però scesi del 4% a 15,1 miliardi di dollari per effetto della volatilità dei mercati finanziari e della frenata della crescita economica in Asia.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia