PUNTO 1-Terna, Autorità energia valuta rete elettrica Fs 674 mln

giovedì 29 ottobre 2015 19:45
 

(Aggiunge altri dettagli da nota)

ROMA, 29 ottobre (Reuters) - L'Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico ha stabilito che il valore del capitale investito netto attribuibile alla rete ad alta tensione di Ferrovie dello Stato sia pari a 674 milioni di euro.

Lo riferisce una nota del Regolatore in cui si dice anche che l'operazione "di acquisizione da parte di Terna sembra si perfezioni entro il 2015".

La decisione dell'autorità rappresenta un passaggio della procedura per il trasferimento, deciso dal governo, di questi asset alla Rete nazionale di Trasporto (Rtn), e quindi di vendita da Ferrovie a Terna.

Sulla base della valutazione dell'autorità partirà la trattative fra le due imprese per decidere il prezzo finale di cessione.

L'Autorità fa presente che Ferrovie aveva "effettuato una valorizzazione, con un metodo giudicato non coerente con la regolazione elettrica, per circa 970 milioni di euro".

L'Autorità fa presente che nel conteggio sono stati inseriti anche i terreni ma non "gli oltre 800 km di rete elettrica di proprietà di Ferrovie già oggi parte della Rtn e il cui eventuale trasferimento a Terna non avrebbe impatto sulle tariffe elettriche future".

I costi operativi, pari a circa 42,1 milioni saranno riconosciuti a Terna, in caso di vendita prima della fine dell'anno, già dal 2016 mentre la remunerazione tariffaria del capitale via tariffa arriverebbe dal 2017.

Come anticipato da Reuters, dice ancora l'Autorità, "l'impatto in tariffa dell'operazione potrebbe essere ancora significativamente ridotto con i possibili finanziamenti comunitari ottenibili grazie alle potenzialità di maggiore sviluppo di fonti rinnovabili che derivano dall'integrazione della porzione di rete".   Continua...